Se anche voi avete un pozzo nero che raccoglie le acque di scarico, allora fate attenzione a che cosa finisce nello scarico onde evitare problemi che richiedono al più presto un autospurgo Genova

Carta igienica

Pare starno, ma nemmeno la carta igienica dovrebbe finire nello scarico del wc. Il consiglio è di raccoglierla in un cestino apposito oppure di preferire quella biodegradabile. Quest’ultima non crea massa all’interno del pozzo nero ma si dissolve a contatto con l’acqua.

Vernici e solventi

All’interno del pozzo nero c’è una colonia di batteri che iniziano una parziale digestione dei prodotti dannosi dentro al pozzo. Per non uccidere i batteri è necessario evitare di indorare materiali come venirci, colle e solventi che vanno raccolti e portati presso le discariche autorizzate al loro trattamento.

Avanzi di cibo

Il cibo che p avanzato no va mia buttato nello scarico del lavandino ma raccolto correttamente secondo le regole della raccolta differenziata. Onde evitare che i pezzettini di cibo finiscano giù nei tubi e poi nel pozzo nero è meglio mettere sul lavello della cucina un tappo a filtro.

Spazzatura e terra

Molte persone pensano che il lo scarico del wc sia pari a un cestino ma non è affatto così. La terra e la spazzatura che viene raccolta con la scopa da terra va buttata via nel bidone del residuo secco e non nel wc perché porterebbe creare problemi agli scarichi.

Prodotti per pulire

I prodotti per pulire casa sono spesso a base di componenti chimi che possono uccidere i batteri che nel pozzo nero si occupano di digerire alcune sostanze dannose. Se anche voi avete un pozzo nero, per evitare ogni tipo di problema, preferite prodotti per pulire di tipo biologico e bio compatibile.

Oggetti estranei

Se non volete dover richiedere ogni mese un servizio di autospurgo Genova allora imparate a usare correttamente gli scarichi domestici, dentro non dovrebbe finirci nulla se non acqua e liquami. Vale a dire che oggetti estranei come batuffoli di cotone, dischetti per il trucco, bastoncini per le orecchie, pannolini etc. vanno raccolti sempre a parte.