Quando si osserva una saldatura ben fatta che unisce saldamente due parti, il cordolo ha delle caratteristiche ben precise. In particolare chi è alle prime armi con questa particolare tecnica deve sapere con precisione cosa NON fare per evitare errori grossolani che compromettono la qualità del risultato finale.

Cordolo di saldatura troppo sottile

Una saldatrice a punti deve essere utilizzata con estrema attenzione altrimenti si crea un cordolo di saldatura troppo sottile che venne presto salta. Un errore che porta a questa conseguenza riguarda l’impostazione errata del voltaggio. Se è troppo basso, il metallo dell’elettrodo si scioglie poco e quindi si deposita poco materiale.

Un’altra possibile causa potrebbe risiedere nella velocità eccessiva con cui si procede. Se si passa all’elettrodo troppo velocemente, il materiale non ha il tempo necessario per depositarsi. Qualsiasi sia la causa, un cordolo troppo sottile resiste poco e le due parti unite si disgiungono a breve.

Una saldatura discontinua e intermittente

Perché una saldatura sia considerata di qualità, non deve mai essere intermittente ma continua. La maggior parte delle volte che si nota questo errore, la causa risiede ancora una volta l’impostazione errata del voltaggio. Se è troppo basso, il materiale si scioglie male e solo una parte si deposita correttamente creando questa giuntura che resiste poco.

Non è così facile come potrebbe sembrare imparare a impostare correttamente una saldatrice poiché ci vuole un po’ di esperienza e pratica. L’ideale sarebbe fare un po’ di allenamento con i pezzi di scarto per impratichirsi un po’.

Cordolo di saldatura troppo spesso

Esiste anche il caso in cui il cordolo della saldatura risulta troppo spesso. La causa principale risiede, anche questa volta nell’impostazione sbagliata del voltaggio. Quando è troppo alto, il materiale dell’elettrodo si scioglie molto velocemente e si deposita creando un cordolo troppo spesso. Bisogna tener conto che potrebbe anche trattarsi di un lavoro svolto a una velocità insufficiente. Non bisogna sostare a lungo nello stesso punto, altrimenti il lavoro non è di buona qualità.